Città metropolitana di Roma Capitale
MENU

Città di Velletri

COVID-19 Diario del Sindaco di Velletri

Leggi il diario dal 16/03/2020 al 26/05/2020

Leggi il diario dal 27/05/2020 al 16/04/2021

Lunedì 3 maggio 2021

Passato il primo fine settimana in zona gialla, per noi anche la Festa della Madonna delle Grazie, abbiamo fatto un rilievo dei dati sull’andamento della pandemia e non sono soddisfatto. Seppure la curva è in discesa, i casi attivi sono ancora troppo alti e la preoccupazione aumenta con il passare dei giorni quando per effetto della riapertura ci sarà, inevitabilmente, una ripresa dei contagi sia pure mitigata dalla campagna vaccinale. Anche l’età media continua ad abbassarsi, siamo a 40,69 contro i 42,2 anni dell’ultima rilevazione dello scorso 17 aprile.

Rinnovo l’appello a non abbassare la guardia, a mantenere le misure di protezione individuale come la mascherina e l’igiene delle mani, evitare ogni forma di assembramento e non cedere a comportamenti superficiali.

Farò un consulto con le forze dell’ordine e con la Asl per valutare nel dettaglio la situazione di Velletri.

Sabato 17 aprile 2021

All’alba della nuova ripartenza, spero sia veramente l’ultima, inizio il terzo capitolo del diario nel quale tento di registrare l’andamento della pandemia che ormai colpisce anche la nostra Velletri da oltre 13 mesi. Nel rileggere i dati e le informazioni mi rendo conto di come l’emergenza abbia trasformato i nostri punti di riferimento.

Il 17 aprile del 2020, in pieno lockdown, avevamo 47 casi totali, 36 le persone positive, 5 i guariti e 6 i deceduti. Oggi abbiamo 3253 casi totali, 499 persone attualmente positive, 2675 guariti e 79 deceduti. In un raffronto percentuale l’incidenza dei casi totali era di 0,08% della popolazione di Velletri, oggi è pari al 6,02%. Un dato enorme se visto nella sua complessità con le conseguenze che sta determinando sulla nostra comunità.

L’età media delle persone attualmente positive è di 42,2 anni, nel pieno della prima emergenza era di oltre 60 anni, la maggioranza era ottantenne, oggi sono appena 21 le persone positive nate prima del 1941. Un dato che conferma l’importanza dei vaccini e la necessità che ognuno abbia presto la possibilità di vaccinarsi.

In questo terzo capitolo del diario cambio la grafica con una fotografia attuale e la tabella con tutti i dati nella sua sequenza storica che è possibile scaricare dal diario. Invito tutti i lettori dei miei post su Facebook, dove questo articolo viene replicato, ad accedere comunque al diario per consultare l’andamento dei dati. Nella nuova grafica viene inserito anche il dato sulla media dei nuovi contatti giornalieri che attualmente è di 16,39 persone al giorno, media ancora troppo alta per farci abbassare la guardia.