Comune di Velletri (RM)

Evento 4

Città di Velletri
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
..
Evento 4
..

Evento 4

Partecipazione:

L'evento ha coinvolto 37 cittadini, tra cui 17 partecipanti provenienti dalla città di Chojna, in Polonia; 6 partecipanti dalla città di Marsaskala, Malta; 8 partecipanti dalla città di Kőszeg, in Ungheria; 3 partecipanti dalla città di Bad Kötzting, Germania; 3 partecipanti dalla città di Velletri, in Italia.

Località / Date:

L'evento si è svolto a Chojna, in Polonia, dal 28 giugno al 1° luglio 2018.

Breve descrizione:

L'obiettivo del quarto evento era di mostrare esempi locali dei vantaggi dell'adesione all'Unione europea, per dimostrare come un paese dell'Europa orientale, uno degli ex paesi comunisti, pensa all'importanza dell'adesione e incoraggiare le comunità locali a prendere attivamente parte in questioni europee. Inoltre, uno scopo secondario era discutere il lavoro e lo studio oltre confine, l'atteggiamento dei partecipanti locali e dei visitatori stranieri verso il lavoro all'estero e il coinvolgimento degli studenti nell'apprendistato internazionale, come un piccolo passo verso l'’essere europei’, e avviare una discussione sul problemi e sulle possibili soluzioni relative a questi problemi.

L'evento è stato organizzato dalla Douzelage Association a Chojna, una ONG locale. In nome della città di Chojna hanno preparato un programma eccellente per i partecipanti. Gli organizzatori hanno fatto del loro meglio per trovare i luoghi più adatti per gli eventi (ad esempio la scuola coinvolta in progetti UE), visite di studio (museo, lago, mercato, ecc.), Pasti (Piastowska, allevamento di cavalli Bielin, ecc.), alloggio (hotel locali e ostello) per assicurarsi che l'evento sia utile e memorabile per tutti i partecipanti.

Svolgimento:

Giovedì 28, dopo l'arrivo delle delegazioni, Cezary Salamończyk ha salutato i partecipanti in nome di Chojna Douzelage (Polonia) e ha sottolineato l'importanza del progetto. Ha presentato ufficialmente le delegazioni al gruppo ospitante. Ha sottolineato l'importanza degli incontri internazionali, in cui si realizza la cooperazione dell'UE tra partecipanti molto diversi. Ha messo in luce l'idea di questo progetto, nell'ambito del programma Europa per i cittadini. Ha anche menzionato i suoi bei ricordi sugli ex progetti dell'UE realizzati dalle città partner nel Douzelage, da cui molti partecipanti aveva già incontrato prima. Ha anche ricordato che una parte della delegazione polacca è molto giovane e tutti noi abbiamo bisogno della loro cooperazione per il loro futuro.

Successivamente i gruppi dei partner sono stati introdotti anche dai loro leader con poche frasi. La sig.ra Ágnes Lepold, leader del gruppo Kőszeg (Ungheria), ha sottolineato quanto sia importante il coinvolgimento dei giovani. Ha presentato il gruppo, in cui molti dei membri si sono appena diplomati e hanno iniziato gli studi universitari, alcuni anche all'estero.

Andrea Chiara Bauco, leader del gruppo Velletri (Italia) si è unita al discorso precedente, e ha parlato della loro associazione, TRATTI, dove la media è come la loro, circa 23. Ha anche aggiunto la sua gioia per la fortuna di essere in grado di trascorrere un semestre in Portogallo con il supporto Erasmus+.

Il signor Wolfgang Pilz, vice sindaco, capo della delegazione di Bad Kötzting (Germania) ha spiegato che sfortunatamente non possono portare con sé i giovani per questo incontro a causa degli esami scolastici, ma riferiranno della riunione a casa. Inoltre, uno dei partecipanti è il giornalista del loro giornale locale, farà in modo che l'incontro del progetto sarà conosciuto dai loro cittadini.

Jean Carl Cassar ha presentato la delegazione di Marsaskala (Malta). Ha detto che molti giovani studiano e lavorano all'estero, quindi il tema è decisamente interessante per loro, e tutte le informazioni saranno molto utili anche per loro.

Ancora la prima sera, prima della cena, l'evento a Chojna è proseguito con un dibattito "Essere o non essere - nell'UE?". Il dibattito è stato aperto in modo che, a prescindere dai partecipanti al progetto provenienti dai paesi ospitanti e dai paesi partner, vi fossero presenti persone locali. Nell'introduzione sono stati menzionati i principali vantaggi dell'adesione all'UE, come il diritto a vivere e lavorare in qualsiasi paese dell'UE, la sicurezza sociale, la libertà e la democrazia liberale. Ci sono state anche osservazioni su problemi attuali come la crisi dell'immigrazione, la mancanza di solidarietà tra i paesi dell'UE, non abbastanza democrazia nei processi decisionali a livello europeo.

La questione più controversa è stata la crisi dell'immigrazione. Alcune persone hanno sottolineato aspetti negativi del processo, in particolare le differenze culturali e i possibili pericoli connessi agli attacchi terroristici. Tuttavia, c'era anche una voce forte del bisogno di solidarietà e aiuto verso le persone bisognose come i rifugiati. I partecipanti al dibattito si sono espressi a favore della distinzione tra rifugiati e migranti economici. Anche l'aiuto finanziario ricevuto dagli agricoltori e il miglioramento delle infrastrutture nei paesi dell'Europa orientale sono stati indicati come i principali vantaggi dell'adesione all'UE. Il dibattito è iniziato ulteriormente, con discussioni informali durante la cena.

Venerdì 29: la mattina i partecipanti hanno preso parte ad un workshop sugli apprendistati Erasmus+ per studenti delle scuole professionali nell'UE. Il seminario si è tenuto presso la scuola secondaria locale, Zespol Szkół Ponadgimnazjalnych, dove la sig.ra Adriana Salamończyk, capo della scuola, ha salutato i partecipanti. Ha spiegato di essere molto orgogliosa perché la scuola ha preso parte a progetti europei dal 2004.

Il signor Cezary Salamończyk, il coordinatore dei progetti internazionali ha spiegato, che Zespol Szkół Ponadgimnazjalnych (complesso delle scuole secondarie superiori) a Chojna ha ricevuto una Carta di qualità per le capacità professionali. Ha organizzato circa 300 mobilità professionali per i suoi studenti a Malta, nel Regno Unito, in Germania, in Ungheria e Lussemburgo. Il coordinatore dei progetti di mobilità professionale in ZSP a Chojna ha presentato una presentazione PowerPoint sugli apprendistati di studenti di informatica, alberghieri, di catering e di costruzione. C'erano alcune informazioni di società commerciali che collaborano con la scuola e accettano studenti di avere esperienza lavorativa lì, implementazione ECVET (Sistema europeo di crediti per l'istruzione e la formazione professionale), documento sulla mobilità Europass e vantaggi di questa iniziativa per scuole e studenti.

Dopo la presentazione, i partecipanti al seminario hanno fatto domande per scoprire come preparare una candidatura di successo, le regole finanziarie del progetto e quali istituzioni possono prendere parte a questo programma dell'UE. Dato che alcuni dei partecipanti e altri giovani locali invitati hanno preso parte al programma di cui sopra e hanno trascorso il loro apprendistato all'estero, hanno anche potuto rispondere alle domande degli altri partecipanti. Tutti concordavano sul fatto che il mese trascorso all'estero con il lavoro era un'esperienza che durava tutta la vita e determinava il loro futuro. Il signor Cezary Salamończyk ha concluso la conversazione con la promessa che durante e dopo la mostra ci sarà più tempo per continuare la discussione con i giovani.

Quindi i partecipanti al workshop hanno lavorato in gruppi e hanno cercato di preparare alcune idee per il progetto di mobilità professionale per le scuole tecniche dei loro comuni. Hanno dovuto considerare se le loro scuole fossero idonee per questo tipo di progetti di mobilità, o se potessero ospitare studenti professionali. Successivamente ogni gruppo ha presentato le proprie idee che sono state valutate dal leader del workshop.

Dopo una breve pausa il gruppo ha avviato la discussione: mercato del lavoro dell'UE per abitanti di piccoli comuni.

Prima dell'evento, gli organizzatori hanno chiesto ai partner di prepararsi a questa discussione. Come hanno detto, o PPT, poster, la presentazione orale farà per contribuire al successo dell'evento. I rappresentanti di Velletri, Kőszeg e Bad Kötzting hanno mostrato presentazioni PPT - ovviamente con un sacco di informazioni non scritte nelle diapositive. Marsaskala e Chojna hanno avuto delle introduzioni orali sull'argomento, ma Chojna ha sottolineato che ci sarà una parte pratica di questi argomenti. (I PPT possono essere trovati tra i Materiali.) Ogni città ha descritto la situazione locale relativa al mercato del lavoro cercando di rispondere alle seguenti domande:

⎯ ci sono molti lavoratori stranieri nel comune?

⎯ quali sono le principali aree di lavoro?

⎯ ci sono conflitti tra loro e la comunità locale?

⎯ le persone del comune cercano di trovare lavoro all'estero?

⎯ lasciano definitivamente la città?

⎯ questo lavoro causa problemi sul mercato del lavoro locale?

Dopo ogni presentazione c'erano domande e una breve discussione. Alla fine il moderatore ha concluso il dibattito ripetendo alcuni punti della discussione:

⎯ Ci sono molti lavoratori stranieri a Marsaskala e Bad Kötzting, molti di loro lavorano nei servizi municipali, nella gastronomia e svolgono lavori a basso salario, ci sono molti ucraini che lavorano a Chojna, mentre molti lavoratori vengono dai Balcani per lavorare a Kőszeg.

⎯ Molti giovani di Kőszeg vanno al lavoro ogni giorno in Austria, c'è una situazione simile a Chojna dove le persone vanno a lavorare in Germania.

⎯ A Velletri i lavoratori stranieri svolgono lavori poco retribuiti, mentre i giovani locali cercano di trovare lavoro in professioni specializzate in paesi come la Svizzera e il Regno Unito.

⎯ Si è anche scoperto che gli abitanti dei piccoli comuni non si sentono minacciati dai lavoratori stranieri.

⎯ I giovani diplomati di Velletri, Bad Kötzting, Marsaskala, Kőszeg e Chojna sentono di avere le stesse opportunità di trovare lavoro all'estero come abitanti delle grandi città.

Il signor Cezary Salamończyk ha riassunto la discussione e ha aggiunto che il giorno dopo, quando i partecipanti visiteranno il mercato al confine, vedranno la situazione nella realtà.

Salamończyk ha annunciato che il Prof. Dariusz Rosati (deputato al Parlamento europeo) ha indirizzato una lettera ai partecipanti all'evento del progetto a Chojna. Ha letto questa lettera per i partecipanti:

"Grazie mille per l'invito all'evento" Europe for citizens". Sfortunatamente, gli obblighi previsti e dal servizio a Bruxelles mi impediscono di accettare il vostro invito.

Accolgo con favore l'iniziativa di avviare discussioni sui vantaggi dell'adesione all'UE per le piccole città. Sono convinto che il ricco programma tematico, la partecipazione di eminenti oratori e partner stranieri e l'impegno degli organizzatori renderanno l'evento molto popolare.

Dico grazie per gli organizzatori per il loro impegno. Allo stesso tempo, vi auguro molte altre iniziative altrettanto preziose, energia inesauribile per ulteriori azioni e attuazione dei vostri piani e intenzioni.

Vi prega di accettare i miei auguri per una buona atmosfera dell'incontro, conversazioni ricche di osservazioni interessanti e risultati soddisfacenti della discussione".

In seguito, come presidente dell'Associazione Douzelage a Chojna, il coordinatore locale dell'evento ha presentato l'ospite, il signor Norbert Obrycki (deputato). Ha informato l'ospite e i partecipanti all'incontro, i membri delle organizzazioni dei partner di progetto e gli abitanti di Chojna delle idee principali del progetto ‘Europe for citizens’: Even us the little ones count a lot’, e ha brevemente riassunto i temi e i risultati degli incontri precedenti.

Nel suo intervento il Sig. Norbert Obrycki (deputato, membro della commissione affari internazionali del parlamento polacco) ha proposto che il suo discorso non fosse molto lungo per trascorrere più tempo su domande e discussioni; i partecipanti alla riunione hanno approvato la sua proposta. Ha dato il titolo della sua presentazione: "L'Unione europea è per i cittadini?". All'inizio del suo discorso ha descritto la sua carriera professionale e politica, la sua vita privata, i suoi interessi e le attuali aree politiche di coinvolgimento. Ha anche parlato della sua esperienza nelle relazioni internazionali, Comitato delle Regioni, Euroregion Pommern e cooperazione tra il Parlamento polacco e le istituzioni europee. I partecipanti all'incontro hanno posto al Sig. Obrycki molte domande riguardanti il ruolo del Parlamento europeo, le relazioni tra i paesi più piccoli e più potenti nell'UE, le relazioni UE-USA, processo decisionale a livello nazionale ed europeo, i partiti populisti nell'UE, le prossime elezioni europee, futuro dell'UE e crisi dell'immigrazione. Molti dei partecipanti erano preoccupati per i governi populisti e per come riflettevano sulle questioni europee, altri volevano sapere come le comunità locali e le ONG potevano agire per migliorare e incoraggiare la cittadinanza europea a livello locale.

Dopo la conferenza e le domande, il pranzo e il breve periodo di relax hanno anche dato l'opportunità di continuare il dibattito informale tra i partecipanti.

Il passo successivo è stata la mostra fotografica: Erasmus + apprendistato di ZSP negli studenti di Chojna nei paesi dell'UE.

I partecipanti all'evento EULOCAL a Chojna hanno visitato una mostra fotografica di Leonardo da Vinci e Erasmus +: progetti di mobilità professionale per gli studenti di ZSP a Chojna. Sono state presentate non solo fotografie ma anche brevi descrizioni dei progetti, dei partner di progetto e del sostegno finanziario fornito dalla Commissione europea. Questa è stata una specie di parte pratica della presentazione del gruppo polacco. Qui i partecipanti possono fare ulteriori domande, come la reputazione di un tale progetto tra i compagni di scuola, tra gli insegnanti. Gli studenti sono stati davvero loquaci, hanno detto più volte quanto il mese trascorso all'estero ha aperto la loro mente, hanno migliorato sia le loro capacità di inglese che quelle professionali, e li abbia resi davvero più europei. Inoltre, la loro fiducia in se stessi è migliorata e sono diventati più indipendenti, più responsabili.

Come in tutti i luoghi dell'evento, anche gli organizzatori di Chojna hanno incluso un po'di tempo libero e un'esperienza culturale. Anche se dopo la mostra non è stato lasciato troppo tempo, era essenziale ottenere impressioni sul quartiere. Il gruppo ha avuto la possibilità di visitare Moryń dove è stata esposta la fauna antica locale. Dopo che i partecipanti hanno avuto del tempo libero a Bielin, in una fattoria di cavalli, con gite in carrozza, camminano nella foresta. La lunga giornata di lavoro è finita con una cena barbecue.

Venerdì 29: la mattina si è svolta la visita al mercato presso il confine polacco-tedesco a Osinów Dolny.

I partecipanti all'evento del progetto EULOCAL a Chojna hanno partecipato a una visita in un mercato vicino al valico di frontiera di Osinów Dolny. Il mercato di Osinów Dolny è il posto più vicino per lo shopping in Polonia per gli abitanti di Berlino. Ci sono centinaia di piccoli negozi con cibo, vestiti, scarpe, piante, ceramiche, molti parrucchieri, distributori di benzina, bar, caffè e ristoranti. Lì i venditori polacchi vendono i loro prodotti ai clienti tedeschi (così come ai locali), per i quali le merci sono abbastanza economiche e non solo lo zloty polacco, ma anche gli euro sono accettati come pagamento.

La visita di studio è stata un'ottima occasione per sperimentare l'atmosfera unica del luogo in cui non ci sono ostacoli linguistici e proprio come in Harrods quasi tutto può essere venduto se c'è un cliente. I partecipanti al progetto hanno potuto parlare con i negozianti, i clienti e gli assistenti di negozio, inclusi gli immigrati provenienti da Ucraina e Vietnam. Il gruppo di Kőszeg ha spiegato che anche nella loro città ci sono molti turisti provenienti dall'Austria, ma invece di acquistare beni vengono a causa del servizio più economico, quindi cerimonie nuziali, dentisti, ristoranti, fotografi ecc. Sono pieni di clienti austriaci.

Nel pomeriggio i partecipanti hanno fatto un viaggio culturale a Szczecin, con visite turistiche e un po'di tempo libero.

La cena di addio è stata meravigliosamente organizzata con una band locale che ha suonato musica dal vivo.

Prossimo appuntamento, l'ultimo evento si terrà a Kőszeg, in Ungheria, dal 18 al 21 ottobre.

Condividi questo contenuto

Responsabile del Procedimento di pubblicazione - Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - WebMail

Comune di Velletri - Piazza Cesare Ottaviano Augusto, 1 00049 Velletri (RM) - Telefono +39.06.961581 Fax +39.06.96142504
Codice Fiscale: 01493120586 - Partita Iva: 01001051000
Posta elettronica certificata (Pec) protocollo@pec.comune.velletri.rm.it

Il portale della Città di Velletri (RM) è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Velletri (RM) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it