Comune di Velletri (RM)

Evento 3

Città di Velletri
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
..
Evento 3
..

Evento 3.

l'evento ha coinvolto 35 cittadini, inclusi 13 partecipanti della città di Bad Kötzting, in Germania; 6

partecipanti dalla città di Kőszeg, in Ungheria; 9 partecipanti dalla città di Marsaskala, Malta; 3

partecipanti dalla città di Chojna, in Polonia; 4 partecipanti dalla città di Velletri, in Italia.

L'evento si è svolto a Bad Kötzting

"Perché essere nell'UE?" e "Rispettiamo l'UE?" in tavole rotonde e workshop. I workshop si sono

svolti in un'ex base militare vicino al confine con la Repubblica Ceca, che è stata utilizzata come

uerra Fredda e oggi è, per così dire, un "memoriale" per questo periodo.

Prima della caduta della ‘cortina di ferro’, questo era il confine dell'UE. In preparazione della

discussione, che fa parte dell'incontro EULOCAL a Bad Kötzting, gli studenti del Bene

Gymnasium hanno preparato una mostra sulla loro idea rispetto alle domande domande: cos'è l'UE,

come funziona, qual è il suo presente e il futuro, il suo destino.

L'altro tema dell'incontro è stato "L'apicoltura e l'aspetto mondiale della mortalità delle api ", che

sottolinea l'importanza di questi piccoli insetti per le persone in tutto il mondo. Quest’argomento è

trattato in una parte teorica e una parte pratica. Non solo i partecipanti al progetto delle città partner

opportunità di partecipare ai workshop e alle discussioni, ma anche ai cittadini di Bad

Kötzting. Questo argomento è stato preparato e elaborato in collaborazione con il liceo locale

In preparazione del workshop, che fa parte dell'incontro EULOCAL a Bad Kötzting, gli studenti del

10 ° grado del Benedikt

lare attenzione alla biodiversità e all'alloggiamento delle api .

In più i vari gruppi con interesse ambientale hanno avuto il compito di piantare strisce di fiori accanto

di due anni e un prato, misurando la biodiversità e la sistemazione delle api, al fine di rispondere alla

gestione è la più efficace. I progetti e i suoi risultati sono stati presentati ai

Attività preliminari:

Marzo 2018: una striscia di fiori è stata creata dagli studenti del decimo anno.

alisi delle quattro diverse aree descritte nella sezione precedente. In quelle aree è

stata documentata la vegetazione e misurata la biodiversità (di fauna e flora).

Oltre ai sondaggi sulla vegetazione, è stata studiata anche la sistemazione delle api. Per ottenere ciò, è

Svolgimento dell’evento:

Giovedì 7 giugno 2018 - Dopo che tutti i partecipanti sono arrivati a Bad Kötzting, si sono incontrati per una conversazione iniziale a cena. Il signor Wolfgang Pilz, vice sindaco, consigliere comunale a Bad Kötzting e consigliere provinciale nel distretto di Cham accoglie gli ospiti, sottolineando l'importanza della loro amicizia con i loro partner in Europa. Successivamente il direttore del progetto, il dott. István Mátrai ha dato il benvenuto ai partecipanti e ha descritto in un breve discorso i temi dell'evento a Bad Kötzting. Il tema principale è l'apicoltura e l'estinzione mondiale dell'ape mellifica. Altre questioni di attualità, oltre a quelle già menzionate, saranno il futuro dell'UE in termini di questioni relative ai rifugiati all'interno dell'UE e nell'area di confine prima e dopo la caduta della cosiddetta cortina di ferro. I workshop, che trattano questi argomenti, si svolgeranno durante la visita di studio nelle ex torri della Nato sul monte Hohen Bogen, costruite lì a causa della vicinanza al confine con gli ex stati del comunismo.

Venerdì 8 giugno 2018 - La giornata è interamente dedicata all'argomento "apicoltura" e "mortalità mondiale delle api dovuta a malattie ed epidemie". Questo argomento è stato preparato e elaborato in collaborazione con il Benedikt-Stattler-Gymnasium di Bad Kötzting. I partecipanti al progetto, gli alunni e i cittadini erano già preparati in anticipo per questo argomento e gli apicoltori locali sono stati invitati a questo evento. Già nella primavera del 2018, una fila di fiori è stata piantata dagli studenti della scuola superiore come area di riferimento in contrasto con le consuete forme di coltivazione in quest'area.

Dopo i discorsi di benvenuto del direttore del Gymnasium, la signora Birgit Maier, e il sindaco di Bad Kötzting, Markus Hofmann, gli insegnanti Karsten Nasdal e Simon Haselbauer hanno introdotto il tema del giorno, che consisteva in una parte teorica e pratica.

L'intenzione del seminario è di sensibilizzare alla difficile situazione dell'ape da miele (Apis mellifera) e ai problemi che ne derivano per l'umanità. Durante il progetto EULOCAL, l'attenzione si è concentrata sul possibile contributo dei piccoli comuni (i piccoli) per risolvere questo problema.

I successivi due oratori (il signor Simon Haselbauer e il signor Karsten Nasdal) hanno condotto una conferenza pubblica bilingue con informazioni sulle basi e lo stato attuale della ricerca riguardante l'ape mellifera. Il contenuto di questa conferenza comprendeva l’importanza dell'ape del miele nella nostra vita di tutti i giorni, il suo valore ecologico e i problemi riguardanti la mortalità delle api. La conferenza è stata interrotta da una pausa caffè per discutere di questo complesso problema. Un'attenzione particolare è stata rivolta ai contributi che ogni singolo individuo e ciascun comune può dare, portando a discussioni mirate.

Dopo la conferenza e una discussione pubblica sull'argomento, i partecipanti EULOCAL sono stati invitati a pranzo, fornendo opportunità per ulteriori discussioni.

La seconda parte pratica del workshop si è incentrata sull'apicoltura e sui risultati dell'indagine, presentati dagli studenti sul posto. I partecipanti sono stati divisi in piccoli gruppi e introdotti all'apicoltura di base, avendo la possibilità di svolgere parte del lavoro con le proprie mani. Ciò ha offerto l'opportunità di ripetere il contenuto della lezione in senso pratico, lavorando con gli animali stessi.

Successivamente gli studenti hanno avuto l'opportunità di presentare i risultati del progetto preliminare ai partecipanti del workshop. Questo è stato fatto sul posto visitando le diverse aree descritte. Gli studenti hanno spiegato i metodi usati, come hanno progettato i loro esperimenti e tutte le loro scoperte sugli oggetti di studio. I partecipanti al workshop sono stati incoraggiati a svolgere parte del lavoro pratico, ad esempio identificando piante e animali, per approfondire ulteriormente le loro conoscenze e andare oltre l’approccio puramente teorico.

Dopo questa parte scientifica della giornata abbiamo avuto la possibilità di dare un'occhiata più da vicino ai poster esposti nella sala delle conferenze. È stato molto utile per tutti noi osservare come i giovani vedono l'UE e il suo futuro e siamo stati tutti contenti del loro atteggiamento positivo.

In conclusione della giornata un incontro con caffè e torta ha offerto l'opportunità di discutere le impressioni e ricapitolare gli eventi del giorno.

Sabato 9 giugno 2018 – Il secondo giorno i partecipanti al progetto si sono tuffati nel passato. Bad Kötzting si trova a pochi chilometri dal confine ceco ed è stata quindi direttamente interessata dallo sviluppo della cosiddetta cortina di ferro e dalla sorveglianza di confine che la accompagnò. Con la seggiovia il gruppo ha raggiunto la stazione di montagna degli Hohenbogens prima che una passeggiata di 20 minuti conducesse i partecipanti alle ex torri d'ascolto della NATO - settore delle telecomunicazioni F.

Il gruppo europeo era già atteso lì da due ex soldati, Mr. Franz Treml e Mr. Hubert Wenzl che oggi lavorano come come volontari per spiegare ai visitatori la storia di quest'area. I partecipanti hanno appreso che la prima torre fu costruita nel 1965. Oltre ai membri della Bundeswehr, le unità americane (fino al 1992) e le unità francesi (fino al 1994) erano stanziate lì. Nel 2004 il sistema è stato chiuso. All'interno delle torri, i visitatori hanno potuto esaminare le attrezzature originali e hanno appreso dai due esperti le cose più interessanti sulla vita nella regione di confine durante la Guerra Fredda. Alcuni dei partecipanti più anziani hanno riferito come hanno percepito la Guerra Fredda. I giovani riescono difficilmente immaginare una vita nell’‘’Europa divisa". Tutti i visitatori sono rimasti colpiti dall'attrezzatura delle torri, anche se le tecniche di quel tempo oggi sono considerate obsolete.

Un momento saliente è stato la salita (volontaria) alla piattaforma con vista di 50 metri, che è stata collegata a una delle torri nel 2014. Da lì, i partecipanti hanno avuto una vista impressionante della regione. La transizione tra la Germania e la Repubblica Ceca è fluida - non c'è niente nessun modo per vedere e sentire i confini.

Nel seminario successivo, i partecipanti hanno discusso le seguenti domande in piccoli gruppi: Perché essere nell'UE? Perché rispettiamo l'UE? I gruppi dovrebbero considerare sia esempi paneuropei sia esempi concreti dei paesi partecipanti.

La delegazione di Marsaskala (Malta) ha affermato che Malta, come piccolo paese, deve affrontare problemi che può solo far fronte al sostegno di altri paesi dell'UE. I paesi possono trarre vantaggio gli uni dagli altri nelle aree culturali, economiche e sociali. Solo attraverso una stretta collaborazione e rispetto reciproco è possibile che il lungo periodo di pace possa essere mantenuto.

Per gli ospiti di Velletri, l'attenzione si è concentrata soprattutto sulla libertà di movimento. I giovani non potevano immaginare di vivere in un'Europa con delle frontiere. Oggigiorno, non è più un problema acquistare, viaggiare o studiare all'estero in Europa. A causa di questi benefici, è importante che i paesi si rispettino e lavorino insieme.

I partecipanti Polacchi hanno sottolineato che l'Europa guarda indietro a un passato turbolento, in particolare la Seconda Guerra Mondiale fu una fase difficile. Tale tragedia può essere prevenuta grazie alla cooperazione, al rispetto reciproco e al controllo nell'Unione europea. Uno scambio coerente può risolvere i conflitti più rapidamente. Come ulteriore punto, il gruppo ha menzionato un supporto reciproco, in particolare in materia economica. I paesi più deboli ricevono aiuto da nazioni economicamente più forti.

I delegati ungheresi si sono uniti ai precedenti oratori e hanno aggiunto che ci sono anche problemi al di fuori dell'Europa che possono essere superati solo insieme. In vista della politica (estera) del Presidente degli Stati Uniti Trump, un'Europa forte è più importante che mai. Ogni paese ha i suoi punti di forza e di debolezza. Nell'UE, ogni paese può dare il suo importante contributo a un'Europa pacifica, stabile e di successo.

Wolfgang Kerscher (Bad Kötzting) ha riassunto tutte le risposte. I partecipanti hanno convenuto che la vita in Europa offre molti vantaggi e vale la pena lottare per un'Europa unita. Attraverso lo scambio, le persone possono imparare molto l'una dall'altra.

Dopo che i partecipanti sono tornati a Bad Kötzting, hanno avuto l'opportunità di prepararsi per l'evento finale allo European Stone Circle nei giardini termali.

Nel giardino termale di Bad Kötzting nel 1999 è stato inaugurato il cosiddetto ‘cerchio di pietre europee’. A quel tempo, il gemellaggio della città di Douzelage contava 15 membri e il cerchio consisteva anche di 15 punti di riferimento, ognuno dei quali rappresentava una città gemellata di Douzelage e quindi rappresentava l'unità dell'Europa. Perché oggi il Douzelage è cresciuto fino a 28 membri, nel contesto di questo evento EULOCAL, questo "monumento europeo" è stato completato con i 13 monumenti mancanti e il cerchio si è trasformato in una spirale - "L'Europa non si ferma".

Questa è stata un'eccellente opportunità per coinvolgere molti cittadini locali nel progetto, a beneficio sia della visibilità che della diffusione.

Dopo l’inno europeo suonato da un gruppo musicale locale, le pietre sono state svelate e il primo cittadino Markus Hofmann ha salutato gli ospiti nel suo indirizzo:

Sono molto felice di ricevere tutti gli ospiti che sono venuti a trovarci, indipendentemente dalla lunga distanza, dal Mar Baltico a Malta, dalla Romania ai Paesi Bassi. La tua presenza a questo evento è un grande onore per noi. Saluti speciali per il progetto EULOCAL sostenuto da Europe for Citizens e per i suoi partecipanti di diverse città di Douzelage e Velletri.

Benvenuto a nome della città di Bad Kötzting!

Oggi i nostri incantevoli giardini termali sono di nuovo la sede dell'installazione di un'opera d'arte. Siamo felici di mettere finalmente un simbolo per tutte delle ventotto città del Douzelage piazzando le loro pietre nel prato del parco. L'idea di questa installazione di land art è stata ideata dall'artista di Bad Kötzting Alois Öllinger. Sfortunatamente, non è in grado di prendere parte alla realizzazione finale del suo concetto personale. Si trova in ospedale a causa di una malattia. Da qui gli auguro tutto il meglio per la sua guarigione.

Nel 1999 Alois Öllinger ebbe l'idea di collocare 15 pietre di confine delle 15 città partner del Douzelage in quel momento in un cerchio nei giardini termali. L'armonia e la solidarietà tra i partner dovrebbero essere sottolineate dal simbolo di un cerchio, in posizione reclinata e superando i confini. Nel 2016 è stata aggiunta la pietra di confine della nostra città partner ceca di Sušice. Da quel momento il Douzelage è cresciuto. Nel frattempo molti nuovi partner si sono uniti al Douzelage. Ventotto città partner, uno per ogni paese dell'Unione europea, vogliono promuovere insieme l'Europa. Ciò ha motivato l'artista ad aggiornare la sua idea originaria. Le pietre di confine aggiunte di recente formano una spirale. Rappresenta un simbolo per le dinamiche della partnership, che supera i confini senza cancellare le caratteristiche e le specificità di ciascuna città partner. Il significato originale delle pietre di confine quindi è cambiato scherzosamente. La presenza fisica delle pietre provenienti da tutta Europa rende questa opera d'arte un'esperienza speciale. Sveleremo le nuove pietre di confine oggi.

Lasciatemi dire grazie a tutti coloro che hanno contribuito a realizzare questo progetto. Innanzi tutto vorrei menzionare la squadra del cantiere locale, la società di marketing Fuchs che ha creato le etichette e il mio staff nel municipio che ha contribuito alla preparazione di questo evento e, ultimo ma non meno importante, il signor Wolfgang Kerscher, il nostro direttore Douzelage.

Cari amici, oggi l'Unione europea deve affrontare molte sfide. Sentiamo molte critiche sull'Unione europea, a volte comprensibili e spesso a causa di una burocrazia a volte esorbitante. Inoltre in alcuni stati dell'UE assistiamo alla crescita di nuovi nazionalismi, il che porta a preoccuparci per la sfida che questo rappresenta per l’UE o addirittura per la negazione dei valori fondamentali dell'UE.

Siamo una piccola comunità e non parleremo della grande politica oggi. In realtà la nostra risposta è: siamo diventati partner del Douzelage perché crediamo in un'Europa per i cittadini. Vivremo l'Europa, con progetti, con partner, con visite reciproche, con amicizie personali oltre ogni limite. Tu, che oggi festeggi con noi questo evento, sei il benvenuto come cittadino dell'Europa e come nostro amico.

Cerchiamo ora di svelare le pietre di confine.

Vivat Europa!

L'incontro a Bad Kötzting si è concluso con questo evento e una piccola festa con barbecue.

Domenica 10 giugno 2018 - Addio e partenza degli ospiti dall'Italia, Malta, Polonia e Ungheria.

Il prossimo evento EULOCAL si svolgerà a luglio 2018 a Chojna / Polonia.

Condividi questo contenuto

Responsabile del Procedimento di pubblicazione - Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - WebMail

Comune di Velletri - Piazza Cesare Ottaviano Augusto, 1 00049 Velletri (RM) - Telefono +39.06.961581 Fax +39.06.96142504
Codice Fiscale: 01493120586 - Partita Iva: 01001051000
Posta elettronica certificata (Pec) protocollo@pec.comune.velletri.rm.it

Il portale della Città di Velletri (RM) è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Velletri (RM) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it