Città metropolitana di Roma Capitale
MENU

Città di Velletri

COVID-19 Diario del Sindaco di Velletri

Leggi il diario dal 16 marzo al 26 maggio 2020

Domenica 17 gennaio 2021

Nella prima giornata in zona arancione, pubblico la rilevazione settimanale della pandemia che fa ancora registrare una crescita costante e in linea con la scorsa settimana, circa 20 (media), i contagi ogni giorno che spingono le persone attualmente positive a 521 e i casi totali, da inizio pandemia, a 1864; in aumento di due unità anche i decessi. Da più parti ricevo la sollecitazione di aumentare i controlli, richieste legittime che debbono però essere affiancate da comportamenti responsabili da parte di ognuno di noi. Affollare le case private contravvenendo alle regole o recarsi fuori comune pur non avendo una vera necessità, sono comportamenti che vanno condannati a prescindere dalla presenza delle forze dell’ordine che, oggettivamente, non possono controllare capillarmente l’intero territorio. Siate voi ad aiutarci con le segnalazioni ma anche fornendo il buon esempio e trasmettere, in modo instancabile, il messaggio che solo insieme si supera questo terribile periodo che si prospetta ancora lungo e siamo stanchi e affaticati.

Domenica 10 gennaio 2021

La pandemia è ancora attiva in modo preoccupante a Velletri con una media di circa 20 persone al giorno contagiate, numeri che spingono in alto la curva dei contagi. Le persone attualmente positive hanno superato ancora una volta le 500 unità, era capitato solo nel cuore della seconda ondata. Dobbiamo mantenere altissima l’attenzione e rispettare i comportamenti corretti a partire dall’uso della mascherina. Nei prossimi giorni saranno emanate le nuove regole nazionali e la Regione Lazio ha già anticipato lo slittamento della riapertura delle scuole per le superiori che saranno nella modalità didattica a distanza almeno fino al 18 gennaio. Le proteste dei ragazzi, che si stanno organizzando nelle diverse modalità, sono la conferma che va prestata la massima attenzione al mondo della scuola che ha bisogno di certezze e di sicurezza. Ricordo che è ancora attivo il bando n. 4 per la richiesta dei buoni spesa, le domande possono essere fatte on-line dal portale del Comune di Velletri, qui puoi accedere direttamente.

Giovedì 31 dicembre 2020

La fotografia dell’ultimo giorno dell’anno, che ricorderemo a lungo, ci dice ancora che l’emergenza non è ancora alle nostre spalle, abbiamo superato ampiamente quota 1500 positivi totali con una media di circa 18 persone al giorno infettate. Registriamo altri 6 decessi che spingono la quota totale a 35, un numero drammatico che deve essere da monito per tutti. Raccomando di mantenere comportamenti prudenti e di rispettare le disposizioni del Governo e delle autorità sanitarie, anche nelle situazioni domestiche dove le insidie sono ancora più subdole. Stiamo in costante contatto con la ASL e la Regione Lazio per seguire il programma dei vaccini che dai primi giorni dell’anno interesserà, gradualmente, anche i cittadini di Velletri.

Venerdì 18 dicembre 2020

Rallenta un po’ la pandemia a Velletri, il numero complessivo delle persone positive aumenta, mediamente, di 10 al giorno contro una crescita quasi doppia delle scorse settimane. Significativa la diminuzione delle persone attualmente positive che determina un conseguente aumento dei guariti che hanno raggiunto quota mille. In aumento di tre unità i decessi.

Domenica 13 dicembre 2020

La fotografia della pandemia a Velletri fa registrare una crescita continua anche se inferiore alla fase acuta di questa seconda ondata. In vista delle festività, e nel pieno dibattito su come trascorrere il Natale, ritengo necessario richiamare la prudenza e il rispetto di tutte le regole indicate dal Governo e dalle autorità sanitarie. Comunque ci sono 430 persone attualmente positive e la crescita complessiva è di oltre 16 persone al giorno. L’emergenza non è finita e commettere errori adesso sarebbe imperdonabile. In accordo con le autorità di polizia chiederò di intensificare i controlli e a tutti i cittadini faccio appello affinché i comportamenti tenuti fino ad oggi continuino ad essere mantenuti.

Venerdì 3 dicembre 2020

In seguito alla segnalazione del Comune di Velletri e dopo un lavoro attento di bonifica dei dati, è stata aggiornata la tabella della pandemia a Velletri. Il numero delle persone attualmente positivi si è ridotto drasticamente come già accaduto in altri comuni. Prima di procedere con la comunicazione formale abbiamo anche fatto un confronto con i dati rilevati dalla Volsca che è impegnata nella raccolta speciale dei rifiuti presso le famiglie dei cittadini colpiti dal virus. La compatibilità di tutte le informazioni ci consente di eseguire una fotografia attendibile e anche confortante vista la curva in crescita delle ultime settimane. Purtroppo, si registrano 2 decessi in più rispetto alla precedente rilevazione.

Giovedì 26 novembre 2020

La fotografia odierna dei dati conferma un leggero rallentamento dell’epidemia che tuttavia resta ancora con numeri molto elevati. Purtroppo si registrano anche quattro decessi in più rispetto all’ultima rilevazione. Prosegue il delicato lavoro della Volsca Ambiente e Servizi che provvede alla raccolta dei rifiuti di tutte le famiglie coinvolte dal COVID-19; apposite squadre provvedono a raccogliere e gestire i rifiuti domestici nelle modalità previste dai protocolli e in piena sicurezza per tutti.

Mercoledì 18 novembre 2020

Prosegue l’ascesa dei contagi a Velletri, la rilevazione fa registrare un balzo in avanti dei casi totali aumentati di (+93) unità in quattro giorni, la curva delle persone attive è sempre in crescita anche se in modo leggermente attenuato. Ne consegue l’incremento delle persone guarite che sono, al momento della rilevazione, 381 ovvero (+45) rispetto alla precedente rilevazione. Cresce anche il numero dei ricoverati e, purtroppo, registriamo un altro decesso.

Sabato 14 novembre 2020

L’andamento della pandemia fa registrare un leggero decremento delle persone attualmente positive mentre la curva resta costante in crescita per i positivi totali con conseguente aumenti delle persone guarite, presto per valutare una tendenza. Resta stabile il numero delle persone ricoverate.

Purtroppo, registriamo nuovi decessi, come si può verificare la tabella riporta un aumento significativo rispetto alle precedenti rilevazioni poiché abbiamo rivisto i dati anche in funzione dei suggerimenti pervenuti da numerosi cittadini che ci hanno fatto notare come il numero dei decessi indicato fosse inferiore alla realtà.

La nostra rilevazione, fino ad ora, è sempre stata effettuata sulla piattaforma della ASL alla quale abbiamo chiesto un riscontro puntuale fornendo loro i dati rilevati dal personale del Cimitero. La verifica ha effettivamente fatto emergere che i decessi causa (e con-causa) COVID-19 risultano superiori a quelli indicati dalla ASL che abbiamo sempre pubblicato sul diario.

La ASL ci ha comunicato una lista puntuale nella quale ha riscontrato che alcuni decessi non erano stati registrati nella piattaforma poiché avvenuti fuori ASL e le relative strutture non hanno comunicato l’infausto esito. In altri casi si tratta di persone che avevano il domicilio presso residenze per anziani situate in comuni differenti da Velletri e dunque non riscontrabili nella piattaforma che analizza i pazienti presenti solo sul territorio comunale.

In trasparenza abbiamo aggiornato la tabella che oggi indica che i decessi, dall’inizio della pandemia, sono ben 19, purtroppo sei di questi avvenuti negli ultimi giorni.

Seppure comprendiamo la complessità del momento abbiamo rappresentato alla ASL il nostro disappunto per quanto accaduto e comunque da oggi la rilevazione sarà sempre incrociata con i dati provenienti dal cimitero e quelli indicati nella piattaforma della stessa ASL.

Oltre le statistiche tuttavia resta la gravità del momento e il cordoglio della Città intera rivolto alle famiglie dei caduti che stanno vivendo ore terribili nella solitudine alla quale ci costringe questo maledetto virus.

Martedì 10 novembre 2020

Aggiornamento tabella e grafico sull’andamento della pandemia a Velletri, abbiamo raggiunto i 700 casi totali dall’inizio della pandemia e si registra un costante aumento dei positivi mentre appare stabile il numero delle persone ricoverate. Questa mattina partecipo all’assemblea dei sindaci della Asl Roma 6 per comprendere meglio la situazione del territorio. Come annunciato ieri, il pronto soccorso dell’ospedale di Velletri è stato riaperto dopo le operazioni di sanificazione.

Sabato 7 novembre 2020

Sento ancora l’eco della voce rotta dal pianto della figlia dell’uomo di 66 anni stroncato dal COVID in pochi giorni, una famiglia distrutta alla quale ho mostrato la vicinanza dell’intera Città.

I numeri della pandemia continuano a crescere come vedete nella tabella aggiornata che pubblichiamo costantemente e con una rilevazione puntuale per mostrare l’aggressività del virus che colpisce ovunque.

Nella diretta di ieri, che puoi rivedere qui, ho riportato del mio colloquio con l’assessore regionale alla Sanità e direttore generale della Asl Roma 6 sulla situazione dell’ospedale di Velletri il cui pronto soccorso è sottoposto a una sanificazione dopo che si sono registrati dei casi di positività per quattro medici e tre infermieri.

Ieri abbiamo riaperto il COC (Centro Operativo Comunale) presso la Protezione Civile, organismo di supporto alla gestione dell’emergenza che tanto bene ha fatto durante la prima ondata della pandemia; qui puoi leggere l’ordinanza.

Con altra ordinanza che puoi leggere qui, ho recepito le indicazioni provenienti dal nuovo DPCM che da ieri ha introdotto nuove regole e anche il coprifuoco dalle ore 22.

Purtroppo abbiamo dovuto chiudere nuovamente la Biblioteca Comunale, resta però attivo il servizio per il prestito dei libri, qui puoi vedere orari e modalità

Ringrazio la Polizia locale per il lavoro che sta svolgendo con alta professionalità.

Giovedì 5 novembre 2020

La galoppante crescita dei dati ci induce a cambiare lo schema di comunicazione che prevedeva una rappresentazione statica delle informazioni con la grafica abituale.

Da oggi pubblicheremo una tabella e un grafico che riportano sempre l’andamento della pandemia a partire dall’inizio del mese di ottobre che coincide con l’inizio della temibile fase 2.

Domani, venerdì 6 novembre, alle ore 16:30 sarò in diretta sulla pagina Facebook del Comune di Velletri per fornirvi tutti gli aggiornamenti.

Sabato 31 ottobre 2020

I numeri che emergono dalla rilevazione di questa mattina sono molto preoccupanti e fanno registrare una crescita esponenziale dei nuovi contagi come potete vedere dalla tabella riepilogativa. Purtroppo la ASL mi conferma che su tutto il territorio di competenza la situazione è analoga.

Invito tutti a rispettare le indicazioni sanitarie, in particolare nella odierna festa di Halloween, evitate feste e assembramenti. Rivolgo un appello ai genitori di non mandare i loro figli in giro per la città anche per non creare difficoltà alle attività commerciali che già sono provate dalla situazione di emergenza.

L’amministrazione segue costantemente l’evoluzione in contatto con la Prefettura e tutte le altre Istituzioni che governano questa drammatica emergenza che sta toccando livelli che mai avremmo voluto vedere.

Martedì 27 ottobre 2020

Nel diretta che puoi rivedere qui, il Sindaco ha illustrato la situazione dell’epidemia a Velletri che presenta una forte crescita in coerenza con il resto del Paese.

Martedì 20 ottobre 2020

Il nuovo aggiornamento della situazione COVID a Velletri fa registrare ancora un aumento dei casi totali. Le persone positive sono 72 di cui 3 ricoverate, Aumento anche i guariti che attualmente sono 167. L’età media delle persone positive attive è di 38,5 anni.

Sale il livello di preoccupazione, i numeri crescono in modo insidioso e per questo è necessaria la massima collaborazione, ognuno di noi può fare molto se rispetta le regole. Indossate sempre la mascherina, non create assembramenti e favorite le attività commerciali seguendo scrupolosamente le indicazioni dei gestori.

Giovedì 15 ottobre 2020

I dati dell’epidemia a Velletri registrano un significativo aumento coerente con la crescita nazionale. Resta limitato il numero dei ricoverati che sono 3, mentre l’aumento dei casi totali è significativo così come quello delle persone attualmente positive e di quanti sono costretti in contumacia.

Venerdì 9 ottobre 2020

Tabella con l’andamento dell’epidemia a Velletri, si registrano 11 casi in più dall’ultima rilevazione con leggero incremento dei casi attualmente attivi, 4 i ricoverati. Prosegue il servizio di raccolta speciale dei rifiuti, eseguito con discrezione dalla Volsca Ambiente, per le persone sottoposte a quarantena perché positive o in regime di sorveglianza attiva perché in attesa di esito del tampone.

Domenica 4 ottobre 2020

Si registrano diverse guarigioni che fanno scendere il numero delle persone attualmente positive rispetto all’ultima registrazione. Ieri nel primo giorno di attuazione dell’ordinanza regionale sull’obbligo della mascherina all’aperto, i cittadini hanno risposto in modo positivo. Grazie alla collaborazione con il Ministero dell’Interno ci sono stati dei presidi delle forze dell’ordine per controllare il rispetto delle norme.

Ricordo a tutti l’importanza di seguire sempre le indicazioni di protezione individuale con mascherina e igiene delle mani nonché di evitare assembramenti anche nella dimensione familiare dove si stanno annidando i principali focolai nella Regione Lazio così come riportato nel report settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità.

Venerdì 2 ottobre 2020

La nuova ordinanza della Regione Lazio che impone l’obbligo della mascherina all’aperto dal 3 ottobre 2020 la puoi leggere qui.

L’aumento dei casi che si sta registrando in Italia ha effetti anche sull’epidemia a Velletri con qualche caso in più rispetto all’ultima rilevazione del 29 settembre, tutti con un link riconducibile a casi precedenti.

Martedì 29 settembre 2020

La fotografia dell’epidemia a Velletri registra una ulteriore diminuzione dei ricoveri, sono soltanto due; le persone positivi sono attualmente 51.

L’andamento è stabile rispetto alle settimane precedenti, i casi di convalescenza sono mediamente ridotti rispetto al passato e non si registrano focolai. La ASL interviene prontamente per circoscrivere l’insorgere dell’infezione. I nuovi casi sono riconducibili a collegamenti familiari o professionali.

La riapertura delle scuole, fino ad ora, è stata ordinata, non abbiamo ricevuto particolari segnalazioni, tutti stanno rispettando le regole e questo mi riempie di orgoglio perché conferma la maturità della nostra comunità che sta dimostrando di gestire bene l’emergenza.

Rinnovo l’appello a seguire attentamente le indicazioni della autorità sanitarie, indossate sempre la mascherina e curate l’igiene delle mani, evitate inutili assembramenti e anche in famiglia prestate attenzione.

Osservando i dati degli altri paesi europei sentiamo una punta di orgoglio su come l’Italia abbia saputo gestire l’emergenze con serietà; bene ha fatto il Presidente della Repubblica ha sottolinearlo rispondendo alle provocazioni del Premier Inglese.

Giovedì 17 settembre 2020

L’andamento dell’epidemia a Velletri fa registrare una crescita costante dei casi positivi sia pure collegati a cluster conosciuti e controllati. Rispetto all’ultima rilevazione c’è stato un aumento di 16 casi, perlopiù asintomatici, che stanno trascorrendo la degenza nelle proprie abitazioni. Registriamo un aumento dei tamponi e questo, probabilmente, è in relazione lineare con la crescita dei casi.

Martedì 8 settembre 2020

ll riepilogo sintetizzato nella tabella indica 34 casi positivi e 43 persone in contumacia ovvero che hanno obbligo di dimora presso la propria abitazione in attesa dell’esito del tampone fatto per motivi precauzionali.

La situazione della pandemia a Velletri è in continua evoluzione e riflette l’andamento nazionale sia per numero di nuovi corsi positivi e sia per la loro tipologia con coinvolgimento di numerosi giovani. L’età media attuale delle persone positive è di 37,64 anni contro i 52,18 anni che si registravano fino al mese di maggio.

Molti sono asintomatici e solo 5 sono ricoverati con un’età media di 79,5 anni e nessuno, per fortuna, versa in condizioni critiche.

L’aumento dei casi che si è registrato è stato determinato dalle persone che sono rientrate dalle vacanze che hanno generato dei piccoli cluster tra i familiari o i conoscenti.

La collaborazione con la ASL è sempre molto attiva e la piattaforma nella quale vengono registrate tutte le variazioni della pandemia a Velletri è costantemente monitorata e aggiornata dagli operatori sanitari.

Lunedì 24 agosto 2020

Le notizie poco confortanti che arrivano sul numero crescente dei contagi destano preoccupazione anche a Velletri dove stiamo procedendo a un monitoraggio costante delle nuove infezioni. Nella tabella di riepilogo potete notare l’incremento di 7 casi complessivi, si tratta di alcuni giovani rientrati dalla Sardegna e di altri casi con link epidemiologici comunque noti. I casi attualmente positivi sono 12, di cui 4 ricoverati, uno in condizioni severe allo Spallanzani di Roma. Si conferma anche a Velletri una media di età dei contagiati molto più bassa di quella del passato che deve indurre i giovani a comportamenti più regolari e in linea con le disposizioni sanitarie vigenti.

Domenica 16 agosto 2020

Sento il dovere di condividere i  numeri dell’epidemia COVID-19 su Velletri che da qualche giorni osserviamo in ripresa con un trend che ci preoccupa, i casi positivi sono attualmente 7 e le persone che sono in contumacia sono 41 con rischi di contagio per legami di parentela o perché provenienti dai paesi dove la pandemia è ancora molto attiva. 

Il dato di Velletri riflette le preoccupazioni che arrivano dal Governo e dalla Regione Lazio che ci debbono indurre la massima prudenza. Le parole dell’assessore regionale Alessio D’Amato sono un monito che sento vicino perché osservo circostanze che non sono in linea con le indicazioni sanitarie.

Confido in comportamenti maggiormente responsabili e attiverò un monitoraggio straordinario anche con l’ausilio della Polizia locale e delle forze dell’ordine per far rispettare le distanze e indossare la mascherina nei luoghi pubblici.

Alla vigilia della ripresa delle attività e, soprattutto, delle scuole, la nostra attenzione deve tornare ai livelli dei mesi scorsi per evitare che l’epidemia riprenda con tutta la gravità che abbiamo potuto osservare.

Da oggi riprendiamo a pubblicare il diario con una cadenza periodica per condividere le decisioni e tenere informati i cittadini, sono consapevole che l’unico modo per non ripetere la tragedia dei mesi scorsi è quello di rispettare le regole.

Giovedì 11 giugno 2020

I dati sull’epidemia a Velletri rispecchiano il positivo andamento della Regione Lazio, attualmente abbiamo solo tre persone positive, i casi totali dall’inizio della crisi sono 90, uno in più rispetto alla precedente rilevazione, si tratta di un trasferimento da altra ASL e dunque, per le statistiche, di competenza del Comune di Velletri. Le persone guarite complessivamente sono 80. Scende anche il numero di quanti sono costretti all’isolamento obbligatorio, attualmente 13.

Le autorità sanitari e il Governo continuano a monitorare con estrema attenzione la pandemia nel timore che altri focolai possano innescare nuove crisi come quella che abbiamo vissuto nelle scorse settimane. Sappiamo, e lo ribadisco, che molto dipende da noi, abbiamo la consapevolezza di quello che possiamo e dobbiamo fare per difenderci e per difendere gli altri. Registro ordine e serietà nella comunità di Velletri, le attività commerciali stanno rispettando le regole, lentamente si sta tornando alla normalità che tuttavia è ancora lontana.

Un indicatore su tutti è la scuola, vederla chiusa è un duro colpo, siamo in attesa delle indicazioni ma nel frattempo facciamo del tutto per stare vicino alle scuole apportando quel supporto necessario che l’amministrazione deve garantire. Siamo nel mese di giugno inoltrato, negli altri anni già avevamo iniziato le prime attività dell’estate che quest’anno sarà anomala; servirà la collaborazione di tutti per restituire quella dose di leggerezza che sarà necessaria a ristorare i nostri animi provati dalla crisi. Faremo il possibile, renderemo disponibili i luoghi pubblici aperti e autorizzeremo ogni attività prevista dalla legge.

Invito tutti a consultare frequentemente il portale, ci sono costanti aggiornamenti sulle opportunità e sugli adempimenti che appartengono, anch’essi, a quella ripresa che prevede collaborazione tra cittadini e istituzione.

Martedì abbiamo approvato il bilancio in una seduta animata da una discussione, infine, costruttiva che ha visto l’impegno dell’amministrazione a rivedere ogni proposta nella sessione di assestamento prevista per la fine di luglio. Il divenire dei provvedimenti e la mancata capacità di comprendere gli effetti della crisi, non ci consentono ancora di fare previsioni puntuali, soprattutto sul fronte delle entrate consapevoli che saranno minori causa la crisi che morde famiglie e imprese.

Giovedì 4 giugno 2020

I numeri dell’epidemia confermano il trend favorevole, le persone attualmente positive sono 9 e di conseguenza sono aumentati i guariti, da diversi giorni non abbiamo avuto nuovi contagi e questo rappresenta una buona notizia per tutte le comunità. Nella tabella il dettaglio.

Mentre scrivo questa nota sul diario si sta completando il Consiglio comunale che era stato convocato sulle mozioni delle opposizioni, mi aspettavo un maggiore contributo e invece sono arrivate solo critiche strumentali volte a sminuire il lavoro dell’amministrazione. Peccato, potevamo dare un buon esempio di condivisione ma contro il rancore di taluni interventi, comprendo che questo non è possibile. La diretta del Consiglio è disponibile per chi avesse la pazienza di trovare riscontro a questa mi amarezza.

Questa settimana non abbiamo svolto la diretta Facebook per la sovrapposizione della Festa della Repubblica che è stata celebrata martedì scorso, giorno dedicato al confronto pubblico sui social, martedì prossimo riprenderemo regolarmente.

Ieri è stata approvata la delibera sulla concessione gratuita del suolo pubblico per i pubblici esercizi, tra poche ore saranno pubblicate sul portale le regole per aderire alla proposta.

Domenica 31 maggio 2020

Buona domenica, dalla “seconda” edizione diario che abbiamo iniziato nel pieno dell’emergenza lunedì 16 marzo quando l’epidemia era nella sua parte peggiore, indefinita con pochi strumenti disponibili; giorni intensi nei quali abbiamo cercato di mantenere dritta la rotta nell’oceano, in tempesta, della paura nel quale ci siamo trovati a navigare tutti insieme. Ogni giorno abbiamo condiviso le informazioni con quello spirito di comunità che pure ha fatto la differenza, in positivo, per la comunità di Velletri.

Dallo scorso giovedì abbiamo iniziato questa nuova “edizione” del diario che uscirà due volte alla settimana per fare il punto sulla situazione sanitaria e per le informazioni amministrative che comunque continuerete a trovare, puntualmente, sul portale e sui miei canali social. Resta confermata la diretta settimanale del martedì anche se questa settimana, vista la Festa della Repubblica, la faremo mercoledì 3 giugno.

E partiamo con la situazione sanitaria, i casi attualmente positivi sono 12, una buona notizia che rende più alto il numero dei guariti che sale a 70, nella tabella potete vedere il dettaglio anche delle persone in contumacia che sono attualmente 13, un numero così basso non lo avevamo mai registrato.

Domani convocherò la giunta per approvare la delibera che consente di utilizzare il suolo pubblico gratuitamente per tutti i pubblici esercizi che ne faranno richiesta, una procedura semplificata renderà immediatamente esecutive le domande presentate.

Il 4 e il 9 giugno ci saranno due consigli comunali che potrete seguire in diretta sulla pagina Facebook del Comune di Velletri, particolarmente importante è quello del 9 giugno quando approveremo il bilancio, strumento necessario per riavviare una serie di servizi che oggi soffrono e che altrimenti non possiamo finanziare.

Uno di questi servizi è la manutenzione dei sistemi tecnologici che regolano la rete cittadina che hanno subito danni e che necessitano di una manutenzione straordinaria, come avrete visto abbiamo dei LedWall spenti e anche la Scala Mobile, negli ultimi giorni, chiusa per le conseguenze della rottura di un apparato di rete situato sulla Torre del Trivio che regola le comunicazioni WiFi in Città.

Con questa nuova edizione del diario abbiamo creato una nuova pagina web, per accedere alla precedente edizione trovate il link direttamente all’inizio di questa pagina, a breve trasformeremo il diario in una pubblicazione.

Giovedì 28 maggio 2020

Come annunciato nella diretta di martedì, da oggi il diario sarà pubblicato soltanto due volte a settimana, il lunedì e il giovedì, salvo edizioni straordinarie e in futuro la trasforemo in una newsletter per continuare il collegamento diretto che andrà oltre l’emergenza.

La situazione dell’epidemia, come rilevato dalla piattaforma COVID e riportata nella tabella che segue, si riduce il numero delle persone attive e aumentano, di conseguenza, le persone guarite, speriamo che il trend continui così.

Questa mattina riapre il mercato settimanale, abbiamo stabilito nuove regole per garantire la scurezza ai lavoratori e ai cittadini, seguiremo con attenzione lo svolgimento della mattinata cercando di educare al meglio quanti si recheranno in via San Biagio.

Condanno con fermezza l’atto vandalico sulla scritta del Teatro Artemisio «Gian Maria Volonté», ancora una volta qualche idiota ha pensato di staccare una delle lettere dell’insegna artistica, le indagini sono in corso, anche con l’ausilio dei nostri sistemi di video sorveglianza, confido che l’autore venga sanzionato